Le periferiche Commodore

E’ normalmente molto difficile che un computer possa essere utilizzato come sola unita’ centrale.
In questo caso infatti ci si dovrebbe limitare ad utilizzare un mezzo sicuramente meno potente, ma altrettanto sicuramente piu’ facile da usare, come ad esempio una calcolatrice delle quali ne esistono versioni sempre piu’ sofisticate e con grandi
capacita’.
Esiste pur sempre, utilizzando un computer piccolo o grande che sia, il problema di immagazzinare programmi scritti dall’ utente stesso oppure la necessita’ di caricare programmi acquistati.

Percio’ un computer diventa realmente un SISTEMA DI ELABORAZIONE DATI solo quando dispone come minimo di un’unita’ di massa o di memoria esterna. Questo libro e’ stato scritto con lo scopo di insegnare ad utilizzare le principali periferiche che possono essere applicate ad un computer della serie COMMODORE.

La prima parte e’ stata scritta perche’ l’ utente impari ad adoperare, via via sempre con maggior sicurezza, abilita’ e soddisfazione, lo strumento piu’ diffuso sugli HOME e sui PERSONAL: la cassetta di registrazione o DATASETTE o CN2.
Di norma infatti questo e’ il primo accessorio che si acquista e le tecniche di lavoro sono eguali per tutti i tipi di computer COMMODORE.

Passeremo poi ad esaminare il trattamento di dati e programmi su disco.
Data la grande diffusione dei VIC 20 e dei CBM 64 ci riferiremo in modo particolare alle unita’ a dischi 1540/1541 senza per questo mancare di riportare esempi e dati relativi alle unita’ 3040/4040/8050 e 8250 oltre a brevissimi accenni sugli HARD DISK sui quali pero’ fino a questo punto le politiche di costruzione e di conseguenza quelle commerciali della COMMODORE non sembrano ancora chiaramente stabilizzate.

Dato che la manipolazione dei dati su disco era di particolare complessita’ sulle unita’ cosi’ dette maggiori e data anche l’ abitudine (tutta europea) ad utilizzare in forme sempre piu’ spinte in particolare il CBM64, abbiamo approfondito in misura notevole anche tutte le descrizioni di funzionamento per i DUAL FLOPPY, visto che si tende ad impiegare queste unita’ anche sul CBM 64.

Per ultimo tratteremo delle stampanti, ma in questo caso con riferimento all’uso della MPS 801 e 4023.
La seconda parte del manuale, e si tratta di una seconda parte LOGICA, nel senso che, dividendo il manuale stesso in tre grandi settori: CASSETTA, DISCO, STAMPANTE, quanto diciamo e’ riportato subito al termine di ogni settore, e’ dedicata invece ad un’ approfondimento dei concetti espressi nella prima parte, ad una serie di precisazioni, alle routines oltre che ad una maggiore serie di spiegazioni relative alla parte HARDWARE.

Abbiamo deciso di non effettuare subito un discorso molto approfondito, ma di riservarlo alla seconda parte del manuale stesso perche’ la lettura del corso ne risulta cosi’ facilitata anche da parte di chi non desideri o non sia in grado di sorbirsi una grande serie di notizie che inevitabilmente finirebbero per confonderlo.
L’ultima parte e’ riservata poi ad una serie di programmi applicativi e di utili routines oltre che alle necessarie tavole.

Abbiamo cercato di spiegare con parole facili una serie di concetti, quelli relativi ai files, che risultano da sempre lo scoglio maggiore ad un corretto apprendimento della programmazione, ma senza i quali a nostro modesto parere, l’ utente
resta solo un mezzo programmatore, non potendo utilizzare in pieno le reali capacita’ di un computer di qualsiasi tipo si tratti.

Altra coso un po’ noiosa di tutte le riviste e manuali in commercio e’ quello relativa ai programmi la cui digitazione risulta spesso non privo di errori e comunque sempre noiosa.
Per questo motivo abbiamo messo a punto un servizio, da utilizzare presso il fornitore oppure direttamente presso la nostra sede, con le cartoline che si trovano al termine del manuale, con le quali si possono richiedere su nastro o su
disco i programmi presenti piu’ altri di cui per brevita’ non abbiamo riportato il listato.
Questo nostro lavoro, frutto di una ricerca non superficiale su tutto il materiale oggi disponibile, nonche’ derivato da esperienze
personali non e’ certamente privo di errori e di imprecisioni.
Per questo, come per gli altri volumi dedicati ai prodotti COMMODORE confidiamo nello collaborazione dei lettori per segnalarci tutte le imprecisioni e per fornirci tutti i suggerimenti che essi riterranno opportuni.
Da parte nostra l’impegno a rispondere a tutte le richieste che ci verranno fatte ed invitiamo quindi i cortesi lettori a prendere noto dei numeri telefonici e dell’ indirizzo.

Qui il libro in pdf

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.