Key Quest

L’Arca dell’Alleanza. La ricerca del Santo Graal. La miniera dell’olandese perduto. Sono tutti tesori narrativi leggendari che hanno ispirato missioni esaustive. Tanta la letteratura epica, le poesie e il folclore sono stati creati su questi argomenti. Nel corso dei secoli, eroi e ladri sono andati alla ricerca di questi tesori solo per finire a mani vuote.

Di recente ho intrapreso una mia missione: trovare informazioni sul gioco Key Quest del Commodore VIC-20. Ho sentito parlare del gioco per la prima volta leggendo un articolo sui 10 migliori giochi mai creati per il VIC-20, un computer criminalmente sottovalutato. Come ogni buona ricerca, è iniziata con la promessa di un tesoro raro. L’articolo affermava: “C’è solo un vero svantaggio di questo gioco: esiste solo una copia conosciuta”.

Una sola copia? Come potrebbe anche essere possibile? Una rapida ricerca in linea ha rivelato un paio di cose: sono stati creati emulatori di Key Quest. Le persone lo hanno persino usato come ispirazione per i loro giochi fatti in casa (ad esempio, Treasures of Ali Gar in cui interpreti un mago che corre attraverso un labirinto in cerca di tesori). Ci sono anche sorprendentemente poche informazioni sullo sviluppo del gioco.

È stato pubblicato nel 1983 da Micro-Ware per il VIC-20 e scritto e programmato da Randy Ubillos e David Dixon. Una recensione di due pagine del gioco è stata scritta nell’edizione di dicembre 1983 della Gazette di Compute!.
Tuttavia, nulla nella revisione discute il suo sviluppo. Tuttavia fornisce uno sguardo dettagliato al gameplay.

La premessa del gioco è semplice. Un mago ha immagazzinato tesori nella prigione sotto la sua fortezza. Ha anche creato creature chiamate Gorbs per difendere il suo tesoro. Sei tu che controlli un personaggio che attraversa la prigione per raccogliere tesori. I Gorb ti inseguono attraverso la prigione labirintica. In realtà ha un aspetto un po ‘PacMan. Devi raccogliere tesori sparsi per le stanze dei sotterranei e una volta che ne avrai collezionato 12 apparirà una chiave. Prendi la chiave e poi devi arrivare alla porta, che ti conduce alla parte successiva del dungeon.

Sei in grado di difenderti contro i Gorb, ma in modo limitato. Puoi sparare a destra oppure a sinistra. Anche i Gorb non si avvicineranno ai tesori, quindi ti troverai in uno spazio sicuro quando li raggiungerai. Guadagni punti raccogliendo tesori, sparando a Gorb e in base alla velocità con cui completi ogni fase. C’erano quattro ghiaioni unici su cui lavorare e quando li hai finiti, si sono ripetuti, solo con più Gorb che si muovevano a una velocità maggiore.

(per la recensione completa nella Gazette di Compute! visitare: https://www.commodore.ca/gallery/magazines/gazette/Compute-Gazette-Issue-06-01.pdf)

Scavando ulteriormente, ho trovato un thread online in cui qualcuno affermava di aver trovato una seconda cartuccia Key Quest su Ebay, ma non sono state fornite ulteriori informazioni. Dopo aver cercato instancabilmente on-line, sembrava che la mia ricerca per imparare la storia dello sviluppo del gioco fosse destinata al fallimento. Anche la mia convinzione donchisciottesca che forse avrei potuto trovare una copia reale è stata delusa.

Picchiato e inzaccherato dal viaggio, mi sono seduto davanti al mio computer e ho pensato: “Che diavolo? Lo giocherò su un emulatore. ” Un giorno, forse, i giocatori canteranno ballate sulla mia lunga e infruttuosa ricerca.

Fonte: old school gamer magazine

Gioca qui


1 commento su “Key Quest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.